Funzioni delegate agli Ambiti Territoriali

FUNZIONI DELEGATE AI DIRIGENTI AMMINISTRATIVI DEGLI UFFICI DI AMBITO TERRITORIALE PROVINCIALE ( Uffici X – XI – XII – XIII – XIV – XV – XVI – XVII – XVIII)

Decreto Direttore Generale prot. 3759 del 21.02.2012


PERSONALE DELLA SCUOLA E DELL’AREA V (DIRIGENZA SCOLASTICA)

  • Definizione degli organici delle istituzioni scolastiche, compresi quelli concernenti i docenti di religione cattolica, sulla base del contingente di posti assegnati dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale.
  • Trasferimenti, passaggi, utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, ivi compreso quello di religione cattolica, educativo ed ATA.
  • Sessioni abilitanti per il personale docente e concorsi per il personale docente e ATA.
  • Nomine in ruolo connesse al reclutamento per concorso per esami e per titoli per il personale docente e ATA.
  • Approvazione delle graduatorie definitive di cui all’art. 5, c. 6, dell’Accordo Nazionale 20 ottobre 2008 e adempimenti correlati e successivi.
  • Incarichi di presidenza nelle Istituzioni Scolastiche, reggenze, esoneri, incarichi extraistituzionali dei Dirigenti scolastici.
  • Con riferimento ai Dirigenti scolastici, ricostruzione di carriera, gestione dei congedi, aspettative, assenze, benefici di cui alla l. 104, permessi sindacali etc. e decreti concessivi della retribuzione di posizione (parte variabile) e di risultato, sulla base dei criteri definiti in sede di contrattazione regionale. Gestione al Sistema informativo dei relativi dati.
  • Vigilanza sugli organi collegiali della scuola e nomina dei commissari straordinari in assenza di Consigli di Circolo o di Istituto.
  • Utilizzazione del personale della scuola in altri compiti per motivi di salute.
  • Partecipazione personale dirigente a Convegni e congressi di associazioni professionali.
  • Incarichi per attività di studio, ricerca e consulenza e partecipazione a Commissioni esaminatrici di concorso o di esame presso l’Università, il Ministero dell’Istruzione o altre amministrazioni statali, Enti pubblici, Stati o Enti stranieri, organismi ed Enti Internazionali.
  • Comandi presso le Università, altri istituti di istruzione superiore ed Enti (l. 448/98, art. 26, c. 10); ogni altro comando previsto dalle vigenti disposizioni con oneri interamente e preventivamente assunti a carico dell’amministrazione di destinazione.
  • Adempimenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, ex d. lgs. n. 81/2008 nelle istituzioni scolastiche.
  • Procedimenti relativi al riconoscimento di infermità dipendente da causa di servizio

PERSONALE DEL COMPARTO MINISTERI

  • Adempimenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, ex d. lgs. n. 81/2008.
  • Procedimenti relativi al riconoscimento di infermità dipendente da causa di servizio.
  • Decreti concessivi dei benefici di cui alla L. 104 (compresi i congedi biennali) e gestione al Sistema informativo dei relativi dati.
  • Istruzione, trattazione e definizione delle pratiche inerenti le richieste di dispensa dal servizio per inabilità.

ESAMI DI STATO
1. Esami di stato – Scuola secondaria di I grado

  • Adozione dei provvedimenti di nomina dei presidenti delle commissioni di esame nelle scuole secondarie di I grado statali e paritarie.
  • Espletamento degli adempimenti connessi con lo svolgimento degli esami.

2. Esami di stato - Scuola secondaria di II grado

  • Acquisizione delle domande di ammissione agli esami di stato presentate dai candidati esterni.
  • Assegnazione dei candidati esterni agli istituti scolastici statali o paritari aventi sede nel comune di residenza del candidato ovvero, in caso di assenza nel comune ove è presente l’indirizzo di studio richiesto, nella provincia o, in subordine, nella regione.
  • Configurazione delle commissioni degli esami di stato e tutti i connessi adempimenti previsti dalle vigenti normative.
  • Sostituzione, secondo le modalità previste dal D.M. n. 6 del 17 gennaio 2007 e quelle che saranno indicate nell’annuale ordinanza ministeriale sugli esami di stato, dei componenti le commissioni d’esame, legittimamente impediti a partecipare alle operazioni.
  • Determinazione del fabbisogno dei plichi contenenti i testi occorrenti per lo svolgimento della prima e della seconda prova scritta delle sessioni ordinaria, suppletiva e straordinaria e loro consegna ai dirigenti scolastici delle istituzioni scolastiche statali e non statali delle rispettive province.
  • Assistenza e consulenza alle commissioni operanti nel territorio di rispettiva competenza e convocazione della riunione dei presidenti di commissione, al fine di garantire modalità regolari e omogenee di svolgimento degli esami.
  • Valutazione delle richieste di effettuazione delle prove d’esame fuori della sede scolastica e, ove ravvisata l’opportunità, autorizzazione delle commissioni interessate a spostarsi nella sede richiesta dagli interessati. 

GESTIONE ECONOMICA E FINANZIARIA

  • Poteri di spesa sulle contabilità speciali esistenti presso le Sezioni di Tesoreria Provinciale dello Stato intestate all’amministrazione scolastica territoriale.
  • Assegnazione ed erogazioni di fondi alle scuole sulla base delle indicazioni fornite dall’Ufficio Scolastico Regionale.
  • Liquidazione compensi accessori, rimborso spese dovuti al personale dell’amministrazione ed a favore di altro personale per le attività disposte dagli Uffici con competenza territoriale; spese d’ufficio, telefoniche, postali e gestione Ufficio economato.
  • Rivalutazione monetaria e interessi legali per somme dovute al personale dell’amministrazione.
  • Approvazione bilanci di previsione, variazioni e conti consuntivi dei convitti e scuole annesse.
  • Impiego delle risorse finanziarie assegnate dall’Ufficio Scolastico Regionale per iniziative formative e di supporto all’autonomia.

SERVIZIO LEGALE


CONTENZIOSO
1. Gestione del contenzioso instaurato con l’Amministrazione a tutela dei diritti soggettivi e degli interessi legittimi nelle materie delegate agli uffici con competenza territoriale.
2. Istruttoria dei ricorsi al TAR, ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica nelle materie esclusivamente delegate agli Uffici con competenza territoriale, con connessa predisposizione di schema relativo alla richiesta di parere al Consiglio di Stato.
3. Rappresentanza in giudizio dell’Amministrazione nel contenzioso pensionistico presso la Corte dei Conti.
4. Gestione delle cause risarcitorie del danno patrimoniale per violazione di norme di diritto comune ex art. 2043 e ss. c.c.
5. Provvedimenti di recupero dei crediti per danno erariale ed azione di rivalsa ex art. 22 del T.U n. 3/1957.
6. Coordinamento e gestione degli strumenti deflattivi del contenzioso:

• conciliazioni transattive davanti alle Commissioni provinciali di Conciliazione presso le Direzioni provinciali del Lavoro, così come previsto dall’art. 31 della legge 4 novembre 2010, n. 183 e secondo le direttive impartite dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali con circolare prot. 11/1/0003428/MA002.A001 del 25.11.2010
• conciliazioni richieste ai sensi dell’art. 412 ter del c.p.c. secondo le procedure regolamentate dagli articoli 135 e seguenti del CCNL del 29 novembre 2007;
• gestione, nel rispetto della vigente disciplina pattizia, delle procedure conciliative concernenti la mobilità del personale della scuola, per l’ambito territoriale di rispettiva competenza;

7. Rappresentanza, presso i competenti Giudice del Lavoro, nel contenzioso giurisdizionale relativo alle materia attribuite agli Ambiti territoriali dal D.P.R. 17/2009 o delegate col presente provvedimento.

DISCIPLINARE

Previa costituzione dei previsti Uffici Competenti per i Procedimenti Disciplinari (UCPD), ai sensi e per gli effetti del disposto dell’art. 55 bis del D.L.gs 165/01, come modificato dal D.L.gs 150/09:

  • Procedimenti disciplinari previsti per il personale docente, educativo ed ATA, a tempo determinato ed indeterminato.
  • Provvedimenti di sospensione cautelare obbligatoria e facoltativa per il personale docente, ATA.
  • Provvedimenti di convalida delle sospensioni cautelari per ragioni di particolare urgenza, adottati dai Dirigenti Scolastici.
  • Trasferimento d’ufficio per incompatibilità ambientale per il personale docente ed il personale educativo.

MATERIA PENSIONISTICA

  • Trattazione e definizione delle pratiche inerenti lo stato giuridico ed il trattamento di quiescenza del personale in servizio presso le rispettive sedi.
  • Trattazione e definizione delle pratiche inerenti lo stato giuridico ed il trattamento di quiescenza del personale della scuola.
  • L’ufficio XV - Ambito territoriale per la provincia di Palermo - è delegato, altresì, all’istruttoria, trattazione e definizione delle pratiche inerenti lo stato giuridico ed il trattamento di quiescenza del personale amministrativo in servizio presso questa Direzione generale.

ANAGRAFE DELLE PRESTAZIONI

  • Comunicazione, attraverso la procedura telematica già funzionante, al Ministero della Pubblica Amministrazione – Dipartimento Funzione Pubblica, degli incarichi retribuiti conferiti o autorizzati a propri dipendenti o a consulenti o collaboratori esterni.
  • Supporto alle Istituzioni Scolastiche del proprio ambito provinciale per tutte le operazioni concernenti il personale di loro competenza.

LIBRI DI TESTO

  • Vigilanza sull’osservanza, da parte delle istituzioni scolastiche autonome, della normativa in materia di adozione dei libri di testo e di rispetto dei relativi limiti di spesa.

PARITÀ SCOLASTICA
Ferme restando le competenze della Regione Sicilia in materia e il contenuto di eventuali accordi e protocolli d’intesa:
 

  • Deposito degli atti di scuole cessate
  • Cambi di rappresentanti legali
  • Cambi di coordinatori didattici
  • Anagrafe
  • Monitoraggi e verifiche



ATTI RISERVATI ALLA FIRMA DEL DIRETTORE GENERALE
 

  • Atti di stato giuridico ed economico dei dirigenti amministrativi e tecnici: conferimento incarico, contratto, incarichi aggiuntivi, attribuzione fascia di posizione e retribuzione di risultato.
  • Convocazione conferenze di servizio dei dirigenti amministrativi e tecnici dell’USR.
  • Provvedimenti organizzativi della Direzione Generale e del Sistema scolastico regionale (decreti di organizzazione, di assegnazione del personale dirigenziale e non agli Uffici, circolari, direttive, linee-guida, piani di dimensionamento rete scolastica, ecc).
  • Autorizzazione alla sottoscrizione dei contratti integrativi con le OO.SS.
  • Rapporto di risposta alle interrogazioni ed interpellanze parlamentari.
  • Comunicati stampa.
  • Incarichi per visite ispettive.
  • Nomina Commissioni e pubblicazione graduatorie regionali di reclutamento e di carriera del personale della scuola e della dirigenza scolastica.
  • Accordi, protocolli, intese, convenzioni e contratti, che impegnano l’Ufficio Scolastico Regionale.
  • Atti di conferimento di incarico, di mutamento e revoca di incarico ai Dirigenti scolastici. Contratti, attribuzione fascia di posizione e retribuzione di risultato.
  • Incarichi di rappresentanza della Direzione Generale.
  • Atti di impegno di spesa assunti dagli Uffici con funzioni di ambito regionale.
  • Decreti di ripartizione degli organici del personale della scuola a livello provinciale.
  • Comunicazioni con il Ministero, con ogni istituzione di carattere nazionale, regionale e sub regionale (Corte dei Conti, Avvocatura dello Stato, Procura della Repubblica, ecc.) che implicano l’esercizio di valutazioni discrezionali con riferimento alle funzioni istituzionali della Direzione Generale, intesa come realtà organica strutturata in 18 uffici di livello dirigenziale.

 

In Primo piano

 

Messaggio del Direttore Generale per l'inizio del nuovo anno scolastico - Leggi

Concorso docenti D.D.G. 82/2012 - Grad. A038-A049 rettificate a seguito sentenza TAR –LAZIO Sez.III Bis n.2823/14. Leggi

Concorso docenti D.D.G. 82/2012 - Grad. C430 rettificata a seguito sentenza TAR–LAZIO Sez.III Bis n.2823/14. Leggi

TFA II Ciclo - Integrazioni elenco ammessi prove scritte - Decreti del 26.09.2014 e del 29.09.2014. Leggi

P.A.S. - Avviso di ammissione con riserva del 29.09.2014 Leggi


Istituzioni scolastiche autonome
a.s. 2014/2015 
- Leggi


Istituzioni scolastiche sottodimensionate
ex Lege 183/2011
- Leggi

Ultime notizie

Area Riservata

Ambiti territoriali

AATT SiciliaUFFICIO XVII AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI SIRACUSA UFFICIO XII AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI CATANIA UFFICIO XIII AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI ENNA UFFICIO XI AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI CALTANISSETTA UFFICIO X AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI AGRIGENTO UFFICIO XV AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PALERMO UFFICIO XVIII AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI TRAPANI UFFICIO XIV AMBTIO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI MESSINA UFFICIO XVI AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI  RAGUSA



top